Non te(ch) support! vol. 3: Praticamente nun te support cchiù!

Prosegue la sag(r)a delle mie storielle ambientate nel magico mondo dell’interazione uomo – computer, che prontamente registro per i posteri. E con questa “puntata” siamo a tre!


Poteri paranormali

Un classico intramontabile dell’interazione uomo – computer: non leggere i messaggi di errore, mai, neanche sotto tortura, neanche se si presentano ripetutamente ed insistentemente perché, per una volta, questi maledetti aggeggi tentano di dirci davvero cosa non va. L’importante è cliccare sul primo tasto disponibile pur di far scomparire le finestrelle, e poi lagnarsi con qualcuno che risolva il problema che, evidentemente, non si autorisolve magicamente.

-In ufficio-

RompiballeLagnoso: (mi chiama al telefono) Ooh! Aiuto, mi si apre sempre una finestra di errore. Vuoi venire a vedere?

Io: Guarda, adesso non posso muovermi. Cosa c’è scritto?

RL: Mah, non lo so, non capisco (traduco: non mi voglio sprecare a leggere). Mi compare spesso, quando accendo il computer, a volte anche dopo. E jà, aiutami!

The Wizard

Fonte: Wikimedia Commons

Io: Vabbuò (ho capito l’antifona…) Lasciala aperta, passo appena mi libero.

— un’oretta più tardi… —

RL: Ah, eccoti. E dai, mi risolvi ‘sto problema?

Io: Allora, vediamo di che si tratta. Dov’è la finestra di errore?

RL: L’ho chiusa.

Io: Mmh. E non hai visto che diceva, vero?

RL: No.

Io: E secondo te io come faccio adesso a capire di che si tratta? Con la palla di vetro?

RL: Eh, ma tu non potresti…

Io: Se non so cosa non va, cosa faccio? Ci vediamo domani, quando ti ricompare la finestrina. E non la chiudere. Che significa: NON LA CHIUDERE.

RL: …


Onniscienza (mia) e Indolenza (sua)

-In ufficio (come al solito)-

Momento di pa**e girate, mentre sto facendo una cosa noiosa e ripetitiva che richiede pure attenzione (tradotto: leggere riga per riga un file Excel per verificare dei dati). Arriva un collega indolente che evidentemente (bontà sua) mi considera edotto di qualunque tipo di software sulla faccia di Internet.

CollegaIndolente: Mi servirebbe un convertitore da [PatateNovelle] a [MeleAnnurche], anche leggero, ce l’hai?

Io: (alzando a stento lo sguardo dallo schermo) No, però so dove trovarlo. (E comunque “Buongiorno” ci starebbe bene)

CI: (faccina speranzosa, della serie “Ho trovato la soluzione senza alzare un dito”) Ah, bene, e dove?

Io: SU GOOGLE! Digita [PatateNovelle] to [MeleAnnurche] converter (via, anche in inglisc!) e vedi cosa ti caccia fuori. (fine della faccina speranzosa, tiè! :evil:)

CI: Ma tu non usi qualcosa del genere?

Io: NO.

CI: Ma per…

Io: Uso [ProgrammoneGigante] che può aprire i file [PatateNovelle] e salvarli in formato [MeleAnnurche].

CI: E quindi tu… ma io…

Io: E quindi tu (gli mimo anche l’atto di digitare sulla tastiera, trollandolo appena appena un po’) cerchi su Google [P-a-t-a-t-e-N-o-v-e-l-l-e] t-o eccetera eccetera.

CI: Ah, ok.

Io: Non lo uso. (tanto per scongiurare ulteriori tentativi)

CI esce di scena mestamente, faccina speranzosa definitivamente scomparsa. Sipario.

Sono stato cattivo, lo so, ma giusto un pochino.


Produttività, efficienza, velocità (e ampio parcheggio all’ingresso)

— Indovinate dove 😉 —

AmicoPiùCheCollega: Vorrei includere questa immagine nel corpo della mail, non metterla come allegato, sai come si fa?

Io: La apri, selezioni tutto e poi copi e incolli nella mail. Però, aspetta, uhm, questo [StupidwarePerVedereImmagini] non te lo fa fare, proviamo cos…

APCC: No, guarda, ho capito come fare. Allora, apro l’immagine, faccio uno screenshot (Nota a margine: l’immagine è a sua volta già uno screenshot), poi lo apro con Paint, seleziono quello che mi interessa, taglio, creo una nuova immagine sempre con Paint, incollo, seleziono tutto, copio e incollo nella mail. Vedi? Funziona.

Io: …sì ma hai fatto cinquanta operazioni che potevi evitare. Basta trovare un programma che ti permette di selezionare l’immagine e fare un copia-incolla e…

APCC: Eh, ci vuole un attimo! Senti, tu sei bravo coi computer, sai un sacco di cose, però ammettilo che questo non lo sai fare.

Io: Lo ammetto, hai ragione tu.


Incomprensioni

EnnesimoRompiballe: Perché non vede [Rete_wifi]?

Io: E’ spento

ER: No! È acceso

Io: Ti dico che è spento

ER: Ma no, è acceso

Io: È SPENTO! L’ho spento io sul router!

ER: Ah, ma allora è spento…


Scatole magiche

Marcel Marceau (cropped)

Uguale, ma con un hard disk in mano

Torna (assolutamente non a mia grande richiesta), l’amico dell’iPad “con la password lunga lunga” (era la prima, remota puntata della saga) e questa volta dà sfogo alle sue doti di attore/mimo/idiota.

QuelloDell’iPad: No, è che io poi per vedere un film lo mettevo sul DVD, ma poi ci sono queste scatolette…

Io: Scatolette di che? Di tonno? Sono hard disk esterni [Ormai lo prendo per il cu*o senza ritegno]

QDi: Cioè io attacco queste scatolette con un filo [E mima (mima!) un filo tipo di 2 metri]

Io: Forse è la lenza…

QDi: Ma no, sono queste scatolette che tu puoi attaccare al DVD e poi [e qui parte un altro grande pezzo alla Marcel Marceau: le ditine di tutte e due le mani si muovono a mezz’aria per scorrere le voci di un menu immaginario] vedi sul menu del DVD tutti i film

Io: Sì, mi hanno riferito che esistono

QDi: E quindi come funzionano? Cioè tu attacchi queste scatolette al DVD e che fai?

Io: Non fai niente. Sono dischi come quelli che hai nel computer. Li attacchi al pc, ci metti su i film e poi li attacchi al DVD.

QDi: Ah, e quanto costano?

Io: Macchennesò?! Vedi su Internet, in un negozio, dove ti pare…

QDi: Ma che capacità hanno?

Io: 500GB, anche 1 Tera

QDi: E sei sicuro che funzionano con il mio DVD?

Io: Scusa, ho una riunione… [fine della conversazione, un attimo prima di mandarlo affa…]


Le altre puntate del “Non te(ch) support!

Advertisements

Informazioni su Man from Mars

https://extendedreality.wordpress.com/

  1. L’amico che, alla fine, ti dice “sei bravo ma ammettilo che questo non lo sai” è favoloso! E, comunque, tutti sono favolosi! Quello di chiudere le finestre senza leggere è quasi da manuale!
    Te pensa che da noi il nuovo IT viene da me a chiedere come fare le cose. Siamo messi male eh?

    Mi piace

    • Quella è la migliore, è vero. Le altre, devo ammettere, non fanno proprio morire dal ridere però sono rappresentative di certi atteggiamenti e certi tipi di persone.
      Riguardo il tuo nuovo IT non saprei dirti: lui di sicuro è messo male, dovrei fargli conoscere il mio IT 😉

      Mi piace

  2. obo

    ahahaha! Meriterebbero più visibilità su “Amo il web, non ricambiato”

    Mi piace

  3. Pingback: Non te(ch) support! vol. 4: Insupportabile! | Extended Reality

Dimmi che ne pensi o fai "Ciao ciao!" con la manina // Share your thoughts or just say "Hello!"

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: