Dopo Google Reader: alternative a confronto – The Old Reader e Feedly

Già soffro, al solo pensiero…

Bene, la prima parte della sfida “Alla ricerca di un lettore di feed” si è conclusa con qualche spunto interessante. È tempo quindi di spostarsi ai concorrenti più diretti di Google Reader, per provare a risolvere definitivamente il “problema” che ha reso insonni le notti di tanti navigatori, finora silenti e soddisfatti utilizzatori di questo servizio ormai sepolto😯.

Riuscirò a trovare un valido sostituto, quello “definitivo”, che mi allevi la pena del doloroso gesto che ho dovuto inevitabilmente compiere? Mi è quasi mancato il coraggio di chiudere una scheda che è stata parte integrante delle mie navigazioni, quasi fosse un “pezzo” standard di Firefox?

Ho dovuto anche spiegarlo al panda rosso: “Vedi Foxy, Reader adesso è in un mondo migliore, insieme a quella minchiata di Buzz, a Geocities e altri pezzi del Web che fu. Fatti coraggio.”

Il perché di questa chiusura comunque non mi è chiaro. Forse l’idea che ormai molte notizie rimbalzino attraverso i social network? Poco probabile: chi vuole seguire una “fonte” in maniera costante usa i feed o l’abbonamento via mail, piuttosto che affidarsi ai suggerimenti occasionali di amici e follower. Troppo impegno per i data center? Magari le bollette sono diventate troppo salate perfino per Google.

Non so neanche se Google abbia dato spiegazioni in merito (edit: sì, ne ha date, era la prima ipotesi): a me (a noi) resta solo il “problema” di continuare a seguire i miei siti preferiti, in un modo o nell’altro!

Discutendone con Obo (fategli visita sul suo blog) nei commenti del post precedente, ne è anche risultata una “collaborazione”: a lui è spettato infatti il compito di coprire il lato “mobile” di Feedly (qui).


The Old Reader

The Old Reader è uno degli eredi designati alla successione di Google Reader. L’utilizzo è davvero immediato, anche grazie al login combinato tramite il proprio account Google. In questo modo si possono direttamente importare le sottoscrizioni. In alternativa, The Old Reader digerisce bene i soliti file .OPML o .XML (da Google Takeout, come ho spiegato nel post precedente).

oldreader_main

The Old Reader – Finestra principale

L’interfaccia è semplice e pulita: elenco di fonti a sinistra, articoli a centro e casella di ricerca in alto. È la “copia” quasi esatta di Reader, colori a parte: “The Old Reader” non ha scelto di chiamarsi così per caso.

oldreader_follow2

The Old Reader – “Following a follower”

Non mancano le funzioni social, che sto sperimentando sempre con l’aiuto di Obo (ci seguiamo a vicenda!), per segnalare e condividere articoli interessanti, ed una pagina che raccoglie i “trending”, cioè quelli maggiormente graditi.

oldreader_trending

“A me mi piace” The Old Reader…

Ugualmente “copiati” sono la modalità di visualizzazione completa (anteprima) in alternativa alla lista di titoli: preferisco la seconda modalità, per evitare inutili caricamenti. Dulcis in fundo, scorciatoie da tastiera (visualizzabili con “h” o “?”).

Di dubbia utilità la funzione di segnare automaticamente come già letti gli articoli quando si scorre in basso la lista: se si apre un articolo, infatti, i post in cima alla lista finiscono oltre il bordo superiore e vengono dunque segnati come già letti.

oldreader_summary

The Old Reader – Home

La “home” propone un riassunto delle attività completo, anche se un tantino troppo “denso” di informazioni: degno di nota il riquadro a destra con i feed morti (sic!). Per chi ha parecchi abbonamenti è facile non fare caso a quelli meno attivi o del tutto abbandonati. Questa segnalazione ci permette invece di far pulizia, cliccando sulla relativa voce e cancellando la sottoscrizione. In questo periodo di intenso sviluppo e miglioramento vale la pena dare anche un’occhiata alle notizie dal team. Le traduzioni parziali suggeriscono che qualche messa a punto è ancora necessaria.

Ho infine notato un problema piuttosto serio nella lettura, riguardante le nuove notizie che arrivano mentre sono già visualizzate quelle del precedente aggiornamento (vedi immagine sotto).

oldreader_nonletti2

The Old Reader – Notizie non lette – Scheda principale

Cliccando su “Segna tutto come letto”, infatti, l’azione ha effetto sia sulle notizie già elencate sia su quelle nuove non ancora visualizzate, piuttosto che metterle immediatamente in lista. In altre parole, non vedrete mai le notizie ultime arrivate.

Nell’immagine le 5 notizie non lette evidenziate prima sono state aperte in una scheda secondaria. L’aggiornamento della scheda principale ha spazzato via tutte le notizie, incluse queste mai visualizzate.

oldreader_nonletti1

The Old Reader – Notizie non lette – Scheda secondaria

oldreader_pacman

The Old Reader – “Pacman”

PRO

  • Il “Pacman”😎 che accompagna l’attesa nell’esecuzione delle operazioni
  • Interfaccia semplice
  • App mobile (Feeddler – solo per iOS al momento)
  • Login con l’account Google

CONTRO

  • Questa storia delle “notizie scomparse” non va per niente bene, spero fortemente che sia un mio errore di valutazione.
  • Non apre gli articoli in nuove schede cliccando sul titolo: piccolo “fastidio” ma ci ero abituato. Attendo miglioramenti
  • Android non (ancora) supportato ma ci stanno lavorando; per ora The Old Reader sembra maggiormente orientato all’uso “classico” da pc

The Old Reader comunque ha ottime potenzialità, è generalmente veloce (caricamento delle pagine di impostazioni, “Segna tutto come letto” su lunghe liste di articoli) e di uso immediato ed intuitivo. In più ha un team alle spalle ben intenzionato a migliorarlo per “convertire” gli (ex-)utenti di Google.

Da tenere in considerazione, magari non subito!


Feedly

Nota: mentre scrivo Feedly sta correggendo diversi bug ed ha disabilitato alcune funzioni. O semplicemente alcune caratteristiche mostrate negli screenshot presi qualche giorno fa non funzionano. Insomma non è proprio il momento adatto per tentare una prova realistica di Feedly: io ci provo lo stesso, aggiornerò il post via via che la situazione si stabilizza. Gli aggiornamenti sullo sviluppo sono nel blog di Feedly.

Se The Old Reader si sta dando da fare per migliorare e completarsi, Feedly è letteralmente in fermento. A differenza del suo “concorrente”, Feedly si è dato da subito un assetto molto social, integrando da subito più funzioni di condivisione dei contenuti. Una per tutti è il collegamento con il proprio account Twitter e la visualizzazione dei tweet direttamente nella home page [nota: funzione temporaneamente disabilitata]; anche con Feedly si può sfruttare l’account Google per il login (in basso a sinistra). Oltre ai tweet si possono aggiungere le notifiche da Facebook e persino le quotazioni in Borsa (Wall Street, suppongo!) di determinate azioni [nota: attualmente disabilitate/non funzionanti]. Nelle preferenze ci sono ulteriori possibilità di integrazione con servizi quali Pinterest, Buffer e mail.

feedly_home

Feedly – Home page

Sopra la colonnina dei tweet un discreto box di pubblicità mirata dagli amici di Amazon: “pagare moneta, vedere cammello” [nota: temporaneamente disabilitata/non funzionante].

feedly_twitter_integr

Feedly – Segnalazione via Twitter

La home page, esteticamente gradevole, può essere personalizzata cambiando colore (ce ne sono 16 disponibili nei “Themes”) alla colonna sinistra. Sono disponibili quattro diverse visualizzazione per le notizie:

  • Solo titoli
  • Magazine: articoli disposti in colonna, immagine piccola e le prime righe di testo
  • Cards: articoli disposti in griglia, immagine un po’ più grande e le prime righe di testo
  • Full Articles

Grazie mille, ma a me va bene sempre e comunque la lista di titoli.

Dicevo che Feedly sta lavorando molto per farsi preferire dagli orfani di G.Reader: un primo importante passo l’ha fatto recentemente rendendo il servizio indipendente dall’estensione per Firefox e migrando completamente su un servizio cloud. In questi giorni di “migrazioni di massa”, tuttavia, questa nuova struttura sembra soffrire le crescenti richieste dei nuovi utenti.

feedly_openintab

Feedly – Apri in una nuova scheda

Nel complesso il servizio funziona ma non senza qualche “spigolosità”. Per esempio l’apertura in nuova scheda di più articoli (cliccando con il tasto sinistro)  “riutilizza” la prima scheda creata, cioè non crea una scheda per ogni articolo. Utilizzando il centrale del mouse invece il problema non si presenta.

Ancora, ho riscontrato una certa lentezza nel segnare come letti gli articoli visualizzati. I titoli inoltre non vengono eliminati dalla vista ma solamente privati del grassetto. Il risultato è una pagina ancora piena di tutti ciò che non vogliamo leggere: non mi piace per niente.

PRO

  • Interfaccia semplice
  • Login con l’account Google
  • App mobile per Android (vedi Obo!) e integrazione con molte altre piattaforme
  • Facilità di condivisione delle notizie
  • Buona interfaccia per l’organizzazione / divisione in categorie dei feed

CONTRO

  • “È un momento difficile” – diverse funzioni sono scomparse / disabilitate: difficile dare un giudizio significativo adesso
  • Qualche lentezza di troppo
  • Piuttosto spesso “Segna come letto” non funziona (ma “è un momento difficile”…)
  • Localizzazione non funzionante: impostare la lingua a “Italiano” non ha effetto

Quindi?

Tempo (“Finalmente!”, penserà qualcuno) di tirare le conclusioni. Entrambi i servizi sono un po’ “colabrodo” per ora ma vanno tenuti d’occhio. La mia scelta nell’immediato è Feedly, per quanto non ritenga fondamentali molte delle funzioni social e l’app mobile che lo distinguono da The Old Reader. È una scelta temporanea, dettata dal fatto che Feedly al momento mi sembra più affidabile e con maggior rapidità di sviluppo (leggi: correzione bug).

The Old Reader lo terrò in caldo perché potrebbe diventare la scelta a lunga scadenza (salvo sensazionali scoperte fatte nel frattempo). Da non tralasciare è anche, come scrivevo nel precedente post, la ricerca di estensioni per Firefox che assicurino la sincronizzazione tra più dispositivi. Non mi dispiacerebbe affatto slegarmi da un servizio web con relativa registrazione e login.

Se c’è un aspetto positivo della chiusura (macchè chiusura, è un assassinio! :-)) di Google Reader è che tutti i progetti finora “di nicchia” hanno avuto un forte impulso a migliorarsi per potersi proporre come sostituti. Sono convinto che, dopo lo sprint seguito alla notizia della chiusura, Feedly, The Old Reader e molti altri sapranno trovare una buona stabilità ed un buon ritmo di miglioramento.

Quel che è certo è che non rinuncerò mai a seguire i miei amati feed RSS, dovessi andare fino a Mountain View a riaccendere i server di Google!

Alla pRoSSima!

Informazioni su Man from Mars

https://extendedreality.wordpress.com/

  1. Pingback: Feedly è la mia scelta per il post Google Reader | Prima o poi...

  2. obo

    Quotone in pieno sull’ultima frase! A meno che nasca una tecnologia migliore difficilmente abbandonerò gli RSS, e non tanto per “conservazionismo”, ma perché è il modo più semplice ordinato e pulito per fruire dell’informazione di cui ho bisogno. I vari social soffrono troppo di “rumore bianco”.

    Mi piace

    • Non solo è semplice, ordinato e filtrato, ma “cammina” col tuo stesso passo: le notizie si accumulano fin quando non vai a guardarle. Hai presente la valanga di feed al ritorno dalle (prossime) vacanze? Sono lì, si mettono in fila ad aspettare il tuo ritorno che manco sulla Salerno-Reggio Calabria ad Agosto! I social sono un flusso di informazioni ininterrotto e quindi difficilmente recuperabile: pensa allo stream di Twitter per seguire le notizie, sarebbe un incubo!

      Mi piace

Dimmi che ne pensi o fai "Ciao ciao!" con la manina // Share your thoughts or just say "Hello!"

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: