Il me-meglio del meme mu-musicale

Al termine di un rocambolesco e faticoso copia-incolla di tutto il listone partorito dalla fervida mente di _Gre_, alimentata a bosoni di Higgs e benzina senza piombo, tento anch’io la via del meme musicale. Alcuni mi hanno preceduto (e via! cchiù pingback pe’ tutti!) per cui non posso più pretendere o tentare di essere originale con “pezzi facili” (per dirla alla Feynman, sempre in omaggio alla creatrice del meme).

Insomma, ci provo, in velocità, lasciandomi guidare dall’istinto e dalla memoria per vedere cosa ne viene fuori! Qualche buco e qualche omissione ci sarà, un po’ di “non sa/non risponde”, oppure “non pervenuto” ma ho fatto del mio meglio perché:

  • lo sforzo di creare un siffatto listone merita l’impegno;
  • l’estate chiama la musica, la spensieratezza e la voglia matta di cazzeggio;
  • ho la scusa (se mai ce ne fosse il bisogno) di ripescare dai meandri della memoria e della discoteca qualcosa che potrei altrimenti dimenticare;
  • perché sì, perché mi sfizia farlo;
  • varie ed eventuali.

Salvo diversa indicazione, i brani sono tutti linkati su Grooveshark e questa è la playlist completa (con qualche bonus), per chi vuole leggere e ascoltare. Sotto dunque con il meme:

  1. La tua canzone preferitaPictures of Home – Deep Purple. L’ho affermato qui e non sia mai che mi rimangi la parola data. Ma non è l’unica delle mie “favorite”.
  2. La canzone che ti piace di meno: Ce ne sarebbero a pacchi. Ma “di meno” o “di meno di meno”? Vabbè, facciamo una a caso degli 883 che non sbaglio di sicuro. Niente link, bleah…
  3. Una canzone che ti rende felice: Summertime cantata da Ella Fitzgerald. Gioia e pelle d’oca. Ogni volta. E c’è anche Louis Armstrong con il suo vocione ruvido “zoop-da-wa-boo-dee”.
  4. Una canzone che ti rende triste: Non ascolto musica con l’intento di intristirmi, possibilmente. E se una canzone mi fa intristire (è molto una questione di momenti, non dipende da specifiche canzoni) “skippo”. Ergo, niente. Anzi, ne approfitto per citare These foolish things, cantata qui dalla malinconica Billie Holiday. È una canzone nostalgica sulle piccole cose che ci riportano alla memoria le persone care. Insomma, in condizioni favorevoli fa un po’ di effetto!
  5. Una canzone che ti fa venire in mente qualcuno: L’Ave Maria di Schubert, perché nei primi versi si cimentava mio nonno con voce tenorile che a me, bimbetto ancora stridulo, piaceva tantissimo.
  6. Una canzone che ti fa venire in mente certo luogoVivo, morto o X di Ligabue. Non amo Ligabue adesso né lo amavo all’epoca dell’uscita del disco che contiene questo pezzo. Tuttavia l’ascolto forzato e ripetuto di tutto l’album nel tragitto verso Maratea per una breve vacanza con gli amici ne fa la canzone adatta a rispondere a questa domanda del meme. Per la cronaca, nel tragitto ad un certo punto cercavo di boicottare l’ascolto con urla e strepiti da ossesso. Poi siamo arrivati a destinazione e ci siamo divertiti un casino, senza più ascoltare questa e le altre canzoni di “Buon Compleanno Elvis” (anno 1995).
  7. Una canzone che ti fa venire in mente un certo evento: Allora sì – Pino Daniele. Ricordo che fu una delle canzoni suonate alla festa di un’amica. Allora non la conoscevo e quando il cantante del gruppetto dell’epoca ce la propose fu una grande scoperta. Non smettevo più di suonare la bossa nova (memoires di un quasi ex pestatore di tamburi).
  8. Una canzone di cui conosci il testo a memoria: Quasi tutte quelle dei Police, per fare un esempio. Le ho sempre imparate a botte di riascolti, seguendo i testi sui libretti o prestando orecchio a qualche verso che mi sembrava interessante e quindi sforzandomi di cogliere le parole. Per gli italiani è più semplice, eppure canticchiando tante canzoncine ancora mi ritrovo a farfugliare “La-la-la e cosìììì”.
  9. Una canzone su cui puoi ballarePossedendo la scioltezza di un platano ed una spiccata avversione per il ballo (se dondolarsi stancamente e svogliatamente da un piede all’altro possa pur definirsi ballo) qui ci metto una a caso ma non troppo: L’ombelico del mondo di Jovanotti. Ammetto di essermi agitato un po’ sulle note di questo Lorenzo “prima maniera”. 😉
  10. Una canzone su cui puoi addormentarti: Di recente ho l’abbiocco molto facile, quindi avrei l’imbarazzo della scelta… Comunque di solito non mi addormento ascoltando musica, quindi per questo punto non ho una risposta. E allora spandiamo un po’ di carezzevole jazz per cullarci nel migliore dei sonni, grazie al sax di John Coltrane: My one and only love e In a sentimental mood.
  11. Una canzone del tuo gruppo preferito: Roxanne – The Police. Qualcuno degli amici della Bocciofila ha citato altre versioni, più recenti, ma per me questa Roxanne è l’unica e sola. Ed è presa da un album, “Outlandos d’amour”, pieno zeppo di chicche, tipo “Next to you“, “So lonely” o “Can’t stand losing you“. Insomma Roxanne è in rappresentanza di un foltissimo gruppo di canzoni dei Police. Oltretutto ho una certa idiosincrasia per le cover. Sarà forse uno stupido preconcetto ma non riesco mai a farmi piacere il rifacimento di una canzone quanto l’originale. Quando poi si vanno a toccare i “gruppi del cuore” ovviamente non c’è assolutamente spazio di manovra per le copie.
  12. Una canzone di un gruppo che non ti piace: Del tipo “l’eccezione che conferma la regola”? Il gruppo/cantante lo schifo abbastanza ma una-canzone-una l’hanno azzeccata? Scava scava ho trovato Starlight dei Supermen Lovers che mi fa tanta simpatia. Probabilmente il video ha dato un contributo alle mie preferenze. Ho riprovato ad ascoltare i Supermen Lovers sperando che avessero prodotto qualcosa di ugualmente carino ma la speranza è stata disattesa. Pazienza, sopravviverò.
  13. Una canzone che è un piccolo piacere: Amorevole – Nicola Arigliano. Non dico altro. Ascoltatela.
  14. Una canzone che ti piace e ma nessuno si aspetterebbe da te: Non so, magari Vacanze Romane – Matia Bazar? Ma è stupenda!!! Perché poi, non posso essere il tipo da Vacanze Romane? E allora che dire dell’Estate di Antonio Vivaldi?
  15. Una canzone che ti descrive: Nun me scuccià – Pino Daniele (pseudo-video di Youtube). Questa mi è venuta molto spontanea! In sintesi: siate semplici e onesti con me e vi sarò amico. E nun me scucciate! Non mi descrive del tutto ma diciamo che è un ottimo inizio.
  16. Una canzone che ti piaceva e adesso non sopporti più: Wonderwall – Oasis. Ancora una volta una canzone legata ai miei trascorsi di musicante. Sono arrivato veramente ad essere nauseato da questa e dalle altre canzoni degli Oasis, che pure mi erano sembrate orecchiabili ai primi ascolti. Poi la voce un po’ sbilenca di Mr. Gallagher (non ricordo chi dei due fratelli) mi ha stufato definitivamente.
  17. Una canzone che senti spesso alla radio: Ascolto poco (purtroppo) la radio ed evito le radio che hanno una programmazione poco varia, il che significa di solito che passano le cosiddette “hit del momento” a manetta. Per cui qui, altro pezzo che mi piace: Black hole sun – Soundgarden. Il video è folle.
  18. Una canzone che ti piacerebbe sentire spesso alla radio: Carina – Ray Gelato. In generale molto swing, che purtroppo si sente poco o niente a parte quel poco di Bublè (che è passabile, ma niente di più).
  19. Una canzone dal tuo album preferito: Non volendomi ripetere con Deep Purple e Police, potrei azzardare Eye in the sky – Alan Parsons Project, dall’album omonimo.
  20. Una canzone che ascolti quando sei incazzato/a: Se non sbuffo fumo dalle narici (rarissimo) forse mi può bastare una canzone per darmi una calmata, e allora aridaje con lo swing: Raise the roof – Peter Cincotti. Ho bisogno di belle voci per farmi un po’ accarezzare e passare i nervi.
  21. Una canzone che ascolti quando sei felice: Il vitello dai piedi di balsa – Elio e le Storie Tese. Perchè mi fa ridere quando sono felice… (semi-trollata).
  22. Una canzone che ascolti quando sei triste: Ancora Il vitello dai piedi di balsa – Elio e le Storie Tese. Perchè mi fa ridere anche quando sono triste… 😀 (semi-trollata reprise). Cito per meriti acquisiti sul campo Caparezza – Iodellavitanonhocapitouncazzo (cosa che mi ripeto spesso, tra l’altro…) ma va bene una qualunque canzone del capelluto Michele da Molfetta.
  23. La canzone che vorresti suonassero al tuo matrimonio: Mi è sempre piaciuta “I cieli narrano la gloria di Dio” (video) tra i canti espressamente religiosi. La classica Marcia Nuziale di Mendelssohn è un gran bel accompagnamento; è saltata fuori di recente dal mio fido lettore MP3 e, anche sentita “fuori contesto”, fa un grande effetto. Per andare sull’anticonformista potrei dire Just a girl – No doubt, per nessun motivo particolare se non perché mi piace un sacco e perché mi divertivo da matti a suonarla (ha una linea di batteria con vari cambi ed è bella ritmata: mi facevo un bel maz*o ma ne valeva la pena!). [Bonus track]
  24. La canzone che vorresti suonassero al tuo funerale: La canzone più in voga del momento, nel 2250 🙂
  25. Una canzone che ti fa ridere: Che mi fa ridere quando sono felice, triste o medio? 😉 Tra gli altri mi è tornato in mente tale Marco Carena, che parecchi anni fa scriveva canzoni come “Io ti amo“: mi fa ridere “come una bestia” (cit. Marco Carena). Oppure Frank Tellina con “Ufo Robot da cucina” (video): epico. Gran finale: Il flamenco della doccia – Daniele Silvestri (video) che è bravo-bravo-bravo. Infine, con la premessa del caso “WARNING – EXPLICIT LYRICS, molto EXPLICIT!”, con coraggio e sprezzo del pericolo cito i migliori in assoluto: gli Squallor, ad esempio con “Telefona a stu cazzo“. La traduzione non serve, ve lo assicuro, neanche per i non napoletanofoni. Il titolo da solo è già un capolavoro. Fine del catartico giro nel trash. [Bonus track]
  26. Una canzone che sai suonare:  Ahimè nessuna. Avevo imparato due-tre accordi dell’intro di Zombie dei Cranberries ma li ho dimenticati esattamente 5 secondi dopo aver lasciato la chitarra al legittimo proprietario. Con le 7 note ci vado poco d’accordo.
  27. Una canzone che ti piacerebbe saper suonare: Una qualunque parte di un qualunque strumento (con preferenza per la batteria, ovviamente) di Take five di Dave Brubeck. Un pilastro del jazz, una classe incredibile in poche note, una melodia semplice ed efficace che ti entra in testa.
  28. Una canzone che ti fa sentire colpevole: No, ci vuole ben altro che una canzone! 😈
  29. Una canzone della tua infanzia La sigla (video) delle Fiabe sonore! Le ascoltavo spesso e le ripetevo a modo mio sin dalla più tenera età (me lo dice sempre la mamma… 🙂 ). A mille ce n’è… –sniff
  30. La tua canzone preferita l’anno scorso a quest’ora: Maccheccacchionesò dei Nonmiricordomica, tratto dal loro album “Boh”. Di ‘sti tempi un anno fa (9 luglio 2011, mentre scrivo) era sabato quindi… niente, era sabato e probabilmente ascoltavo qualcosa. Quindi approfitto per inserire in lista Jeremy – Pearl Jam. Gran pezzo, tostissimo. E ora che ci penso bene, lo stavo ascoltando giusto un anno fa più o meno a quest’ora. 😉 Sì sì, era proprio questo…
  31. La canzone che vorresti fosse stata scritta per te: Molte, moltissime. Dopo sanguinose selezioni scelgo Candy Store Rock dei Led Zeppelin perché è bella-bella-bella. In realtà vorrei che tutta la loro discografia fosse stata scritta per me. [3 Bonus track]
  32. Un gruppo che ascolti spesso: Molte robine anni ’70 (si sarà capito, ormai) a rotazione e Frank Zappa a cadenze regolari, perché me lo sto proprio studiando. Il problema è che spararsi di fila tutta la discografia di questo folle genio può portare seri disturbi mentali. Peaches en regalia – Frank Zappa.
  33. La canzone con cui vorresti svegliarti: Good morning 😀
  34. La canzone che ascolti più spesso in questo periodo: Rigorosamente Random
  35. Una canzone che ti fa pensare al sesso: You shook me all night long – AC/DC. Chiaro, no?
  36. La canzone perfetta per viaggiare Sweeet home Alabamaaaaaa! Sweet home Alabama – Lynyrd Skynyrd.
  37. La canzone che ti fa pensare alla solitudine: Insensatez – João Gilberto. E la saudade è così, quando ti prende ti prende…
  38. La canzone con il migliore inizio: A voi il giudizio, io non dico niente: Bad to the bone – George Thorogood & the Destroyers.
  39. Una canzone che ti estrania dalla realtà: Già sono estraniato normalmente, senza bisogno di aiuti esterni…
  40. La canzone che ti fa scatenare non appena la senti: Di getto mi viene in mente The final countdown – Europe. Una botta di anni ’80 ci mancava, eh? Mi vengono anche un po’ i capelli schizzati e laccati quando la sento…
  41. La migliore colonna sonora: John Williams (Guerre Stellari, Indiana Jones, Superman, Lo Squalo, etc. etc. all’infinito) potrebbe vincere a mani basse, senza dimenticare il nostrano Ennio Morricone (The Mission, che la sanno pure le pietre, i celebri temi dei western, etc.). Per cui io cercherò di sorprendervi con Henry Mancini. “E chi fu?”, potrebbe dire qualcuno. Vi dice niente “La pantera rosa“? O James Bond o Moon River di “Colazione da Tiffany”? Sì, vero? Devo dire però che ascolto poco le colonne sonore perché le musiche che le compongono, staccate dal film che accompagnano, perdono un po’ di significato. Un’ottima colonna sonora comunque è quella del film “Io ballo da sola” (elenco tracce – Mymovies). Il film non l’ho mai visto ma la colonna sonora l’avrò ascoltata una cinquantina di volte! Tra i pezzi presenti segnalo Rocket Boy – Liz Phair e 2 wicky – Hoover.
  42. Una canzone che ti ricorda la tua città: Quante migliaia ne sono state scritte e cantate a Napoli? Io sono sempre rimasto affascinato da Era de Maggio, qui interpretata da Roberto Murolo, forse perché è in realtà una poesia musicata (di Salvatore di Giacomo). È una canzone delicatissima, appassionata e struggente.
  43. La canzone su cui fare l’amore: Qualunque, tanto sono impegnato e presto poca attenzione al contesto… Evitiamo i gruppi che odio cordialmente giusto per essere tranquilli che non ci siano distrazioni. Oltretutto indicare una singola canzone potrebbe attirare inevitabili battutine sulla durata della “prestazione” e allora ecco le canzoni più lunghe del mondo, per buona misura e per buon augurio!
  44. La canzone col titolo più bello: Mi viene da dire Impressioni di settembre (interpretata dalla Premiata Forneria Marconi o da Battiato) perché ha le suggestioni di un quadro dipinto in musica.
  45. La canzone sull’amore veroIsn’t she lovely? – Stevie Wonder. Il saluto gioioso di un papà per la nascita della figlioletta. Non è detto che si debba considerare solo l’amore delle relazioni di coppia. In più i miei predecessori nel meme hanno già fatto scelte più che condivisibili.
  46. La canzone col miglior testo: Fragile – Sting perché ci ricorda quanto sia inutile la violenza e come essa generi solo altro dolore.
  47. La canzone che ti fa riflettere: Il mio nemico – Daniele Silvestri. Per la serie “le cose spesso non sono come sembrano”.
  48. La canzone che preferisci della collezione dei tuoi genitori: Molte di Lucio Dalla, De Gregori, Gaber ed altri ancora che ascoltavo nei lunghi viaggi in camper quand’ero piccino. Tutte su cassette accuratamente ricavate dalla collezione di LP di mio padre (ahimè perduta a causa di un furto in casa GRRRRR!!!! 😦 ) Una per tutte: Shampoo – Giorgio Gaber.
  49. La canzone che non conosceresti se non fosse per un tuo amico: Ce ne sarebbero tante in effetti, dato che tra amici ci si scambiava spesso dritte musicali. Per meglio dire ci sono band che non conoscerei (o avrei conosciuto molto più tardi) se non fosse per alcuni amici che spulciavano le collezioni musicali dei “grandi” tirandone fuori, tra i tanti, i grandissimi Led Zeppelin (Heartbreaker) e gli AC/DC (Back in black).
  50. Una canzone che odiavi ed ora ami: Spiacente, non ci sono seconde occasioni. Ah!

E alloooooraaaaaaa!!! Ce l’ho fatta! Una bella paccata di canzoni (60 e dico 60!) per occupare un buon paio d’ore di un pomeriggio estivo. Ho fatto scelte sofferte, lasciando fuori tanti artisti che mi piacciono ma che sembravano non rispondere alle richieste di questo tirannico meme. Sarà per il prossimo, dal titolo: “Tutte le canzoni che vi piacciono senza dover dire per forza perché”.

Annunci

Informazioni su Man from Mars

https://extendedreality.wordpress.com/

  1. Intanto applausi per l’impegno e la realizzazione! Poi, con calma, commenterò con cognizione di causa 😉

    Mi piace

  2. Prego, prego, cognisca pure con calma…

    Mi piace

  3. Eccone un altro che c’è riuscito. Un giorno, le canzoni parleranno di noi e del nostro coraggio e i meme ci citeranno accompagnati da altri atti di eroismo. Sarà allora che verremo sostituiti e dimenticati.

    La vita è dura. Anche il piccolo Lucio lo sa.

    Mi piace

  4. E tu sarai per sempre legato al suo nome e alla sua gloria alimentare. Sappilo. Lucio te ne sarà grato.

    Mi piace

  5. Basta che gli danno a mangiare io sono contento. Sono magro, non ho trippa per gatti… figuriamoci per neomelodici.

    Mi piace

  6. Ralph Magpie

    Ottime scelte, pochissime non conosco, ma le debbo ascoltare quando fa piu fresco. Il caldo potrebbe influenzarmi negativamente.
    Ma non ti rilassare per lo sforzo fatto! ho in mente un nuovo contest che terrà impegnati tutti i bocciofiliani che lo vorranno. Chi è più giovane lavora meno! Accidenti …

    Mi piace

  7. Un nuovo contest? Quando? Dove? Io sono curiosa!

    Mi piace

  8. Ho fatto qualche sforzo aggiuntivo per tentare di coglierti in castagna ma sapevo che sarebbe stato molto difficile. Oltretutto c’è una bella schiera di musicanti che mi hai fatto conoscere proprio tu (non qui nella lista, ma solo per caso) quindi avresti potuto avere gioco ancora più facile.
    Per il nuovo contest si vedrà. Ho già spremuto le mie energie in questa volata e non vorrei dovermi “dopare” per proseguire la corsa…

    Mi piace

  9. Non serve la trippa, bastano le merendine! 😀

    Mi piace

  10. Ralph Magpie

    porta pazienza …

    Mi piace

  11. Ralph Magpie

    Citi Vacanze romane. Grazie a te ho sentito una versione unplugged ec-ce-zio-na-le con la voce straordinaria di Antonella Ruggiero.
    La buona musica è nell’aria basta solo orientare sapientemente i padiglioni auricolari :-), inoltre sopravvive alle generazioni.
    Quanti brani che ascoltiamo oggi saranno ricordati l’estate prossima? Faccio una previsione? ma no oggi sono buonino 😉

    Mi piace

Comments are disabled. Please comment and share on Twitter, G+, Facebook.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: